Con Treedom pianti alberi con un click. Regala o custodiscine uno

Da Farmville, il gioco dove si coltivano piante e ci si improvvisa contadini virtuali, a Treedom un e-commerce unico al mondo che vende alberi veri. Una startup tutta italiana che ha già piantato 250mila alberi e coinvolto 17mila e 500 contadini in Africa, America Latina e Italia.

Treedom è stata ideata da Federico Garcea e Tommaso Speroni durante una loro esperienza di cooperazione in Camerun, dove l’emergenza deforestazione era ben evidente e intere popolazioni  vivevano svendendo pezzi di foresta che avevano intorno.

Come funziona Treedom:

Ovunque tu sia e in qualunque momento puoi piantare un albero con un semplice click dal sito www.treedom.net, l’albero viene geo-localizzato, fotografato e affidato a un contadino locale che se ne prenderà cura, inoltre potrai continuare a seguire gli aggiornamenti online dal Diario del tuo albero.

 

Puoi acquistare l’albero per te o per la tua azienda, con lo scopo di contribuire all’assorbimento della CO2 prodotta dalla tua attività, ma puoi anche regalarlo virtualmente a terzi, il tutto mediante un sito con un’interfaccia simpatica e coinvolgente che guida l’utente passo dopo passo alla scelta del giusto albero.

Lo scopo finale di Treedom è quello di offrire alle popolazioni locali fonti di sostentamento e opportunità di crescita e guadagno attraverso uno stile cool e fuori dagli schemi, capace di coinvolgere i ragazzi più giovani, ma allo stesso tempo di far riflettere e incitare al cambiamento.

L’utilità di Treedom risiede nel dare a migliaia di contadini l’opportunità di farsi finanziare la piantumazione di alberi da frutto che nel tempo offriranno nutrimento ed opportunità di guadagno o saranno utili all’ecosistema locale o per contrastare la desertificazione.

I luoghi ove piantumare gli alberi acquistati sono selezionati tra paesi o realtà che necessitano di un contributo sociale, come ad esempio in Kenya per incrementare la produzione agricola, Haiti nelle zone colpite dal terremoto del 2010 e nel Sud Italia all’interno dei terreni confiscati alla mafia.

Il primo a partecipare al progetto di Treedom è stato Jovanotti, che ha comprato 12mila alberi per mettersi in pari con le emissioni di Co2 del suo tour, ma ogni giorno c’è chi fa la sua parte, anche in piccolo, donando un albero per festeggiare una nascita, un matrimonio o un altro evento lieto come il Natale.

Treedom in occasione delle feste natalizie ha lanciato la campagna “We make it real”, un servizio che permetterà agli utenti di regalare per Natale a parenti e amici 4 alberi “Limited Edition” aggiunti alla consueta offerta di alberi piantabili in Italia, Africa e America Latina.

Gli alberi scelti come variante natalizia sono Avocado, Guava, Mango i cui frutti prodotti resteranno alla popolazione locale per autoconsumo o eventuale commercio, e la Markhamia un albero che fa ombra a colture che necessitano di essere ombreggiate.

Durante le feste gli alberi saranno disponibili sul sito decorati in stile natalizio a chiunque potrà finanziarne la piantumazione in Kenya, indirizzando poi il regalo ad una persona speciale.

Un’idea semplice ma concreta, per rendere il mondo più verde, offrendo un prezioso contributo ai contadini locali.

Regalando o custodendo un albero chiunque può comunicare il proprio impegno per l’ambiente, lanciando un importante messaggio:

la Terra è la nostra casa ed è arrivato il momento di prendersene cura.

Concludo con questa bellissima frase trovata sulla loro pagina facebook:

“Treedom ha un’unica missione: liberare l’anima green di persone e città, rendendo sempre più verde il nostro Pianeta!” 

fonti testo e immagini huffingtonpost treedom.net

Scritto da Silvia Ramieri

Io sono Silvia Ramieri, nella vita sono un architetto paesaggista e da qualche anno mi diletto a scrivere e condividere i miei interessi online. Bloggergreen é la vetrina dei miei pensieri, in cui condivido esperienze, notizie che ci insegnano a conoscere il mondo al di fuori della nostra casa.

Be the first to comment

Lascia un commento