Numeri da record per Myplant & Garden 2017 – International Green Expo

Il 27 febbraio 2017 è calato il sipario sulla terza edizione di Myplant & Garden, International Green Expo, la più importante rassegna internazionale B2B del florovivaismo, del paesaggio, del garden e del greenbuilding in Italia.

La manifestazione – nata solo 3 anni fa, riportando a Milano dopo 15 anni una mostra sul florovivaismoin sole tre edizioni ha cambiato il panorama fieristico italiano del settore divenendone protagonista assoluto.

Polo d’attrazione unico per tutti gli attori del comparto in Italia, Myplant & Garden sta guadagnando sempre maggiori consensi anche a livello internazionale, attraendo espositori, operatori e compratori dal mondo.
Lo testimoniano i numeri record di questa edizione: 3 giorni di rassegna (22-23-24 febbraio), 567 espositori (+30% dell’edizione 2016 e +70% del 2015) di cui 20% dall’estero, 110 le delegazioni ufficiali di buyer internazionali nei padiglioni, 40 tra incontri, convegni, talk ed eventi formativi letteralmente sold-out.

Nei 3 giorni di rassegna il salone internazionale del verde è divenuto il centro del business internazionale del settore, portando alla ribalta l’eccellenza italiana della filiera verde e mostrando negli 8 comparti espositivi (vivai, fiori, decorazione, edilizia, macchinari, servizi, tecnica, vasi) una ampiezza e profondità di offerta esclusiva e incomparabile altrove.

Ricchissimo il carnet di incontri, convegni, seminari e mostre in collaborazione con Ordini professionali (architetti, periti agrari, dottori agronomi e forestali), associazioni (paesaggismo, illuminotecnica, floricoltura), università (Bicocca, Bocconi, Statale), fondazioni, imprese, enti e centri di ricerca per una tre giorni che ha riunito nel capoluogo lombardo i più importati attori del florovivaismo, del paesaggio e del garden.

Perché Myplant non è solo un polo eccezionale di opportunità di affari, contatti e relazioni. È anche il grande contenitore di saperi che si mettono in gioco, che attivano nuove opportunità, che creano nuova conoscenza e nuovi legami.

Dalla ‘Vetrina delle eccellenze’ all’assegnazione del concorso di progettazione de ‘I Giardini Dynamici’, passando per i casting TV, gli incontri sul paesaggio, il progetto, i costruttori e i materiali, l’arboricoltura, i temi agronomici, la comunicazione del verde, il mercato e la sostenibilità, le performance floreali di altissimo livello proposte dal gotha della decorazione internazionale, i defilé flower fashion, i talk coi protagonisti del mercato italiano e internazionale, la gestione d’impresa, il verde esotico, il paesaggio urbano, l’illuminazione e i giardini storici, i fitofarmaci, lo Urban Green Management, che ha chiamato a raccolta agli attori della costruzione, realizzazione, manutenzione e gestione delle aree verdi urbane, fino agli incontri promossi da 8 studi di architettura di grande fama con gli operatori del greenbuilding – introdotti da’ 100 metri delle ‘Vie d’acqua’ -, alle mostre fotografiche, agli innovativi 600 mq In & Out del Garden Center New Trend.

“Non sono solo i numeri a confermare che la strada intrapresa solo 3 anni fa con il Consorzio è quella giusta – afferma Valeria Randazzo, Exhibition Manager di Myplant. La fiera è cresciuta e si è arricchita, la maglia espositiva dei 30.000 mq di mostra è stata organizzata bene, studiata per dare visibilità – con tocco estetico nostro e di un numero sempre crescente di espositori – all’ampiezza e profondità dell’offerta. Molti gli apprezzamenti ricevuti dall’Italia – espositori, operatori, buyer e stampa – e dall’estero. Abbiamo ricevuto incoraggiamenti, ringraziamenti e consigli. Terremo conto di tutto, come sempre, per migliorare e crescere ancora”.

Sensazioni positive sono emerse tra le corsie, gli stand e gli uffici – dove sono già arrivate riconferme e richieste di nuovi espositori. Sul fronte visitatori, i numeri sono ancora da certificare, ma l’incremento rispetto all’edizione precedente – già sostanzioso rispetto al buon debutto del 2015 – risulterà abbondante (sopra quota 13.000). Un avanzamento che va di pari passo con la profilatura del pubblico, sempre più in target con le richieste delle imprese.

“Il florovivaismo italiano sta rialzando la testa”

afferma il presidente del Consorzio Gianpietro D’Adda

Da anni non si percepiva un tale entusiasmo. Myplant è una scommessa vinta insieme, realizzata da un’organizzazione d’eccellenza, voluta e promossa dal Consorzio Myplant & Garden, composto da aziende della filiera florovivaistica che, invece di disperdere le proprie forze, hanno deciso di unire le proprie energie per il bene del settore. Creando il solo, grande polo d’attrazione e propulsione del settore verde in Italia”.

Myplant & Garden è presente in rete con il sito web www.myplantgarden.com e con i canali social (Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn, YouTube), permettendo di scoprire tutte le informazioni sulla manifestazione del 2017 e le anteprime dell’edizione 2018.

Article by Silvia Ramieri

Io sono Silvia Ramieri, nella vita sono un architetto paesaggista e da qualche anno mi diletto a scrivere e condividere i miei interessi online. Bloggergreen é la vetrina dei miei pensieri, in cui condivido esperienze, notizie che ci insegnano a conoscere il mondo al di fuori della nostra casa.

Be the first to comment

Lascia un commento